Posts by: sofia

Concorso tesi di laurea in Finanza Etica – nominati i vincitori della seconda edizione del premio “Elisa Genovese”

  |   By  |  0 Comments

 

La Fondazione è lieta di comunicare l’esito delle valutazioni espresse dal Comitato Scientifico designato per l’aggiudicazione del premio “Elisa Genovese”. Il Comitato Scientifico, composto da Fausto Corvino (Istituto Superiore Sant’Anna di Pisa), Simone Grillo (Banca Etica), Fabio Moliterni (Etica sgr), Tommaso Rondinella (Banca Etica) e Domenico Villano (Fondazione Finanza Etica), si è riunito in videoconferenza venerdì 25 ottobre per deliberare sull’attribuzione del premio di laurea e delle due menzioni.

La vincitrice del premio di laurea da 2.500 € è la dottoressa Ornella Darova con la tesi

Can mobile money make a change where Microfinance did not? Access to credit in Uganda

I vincitori delle due menzioni da 750 € sono il dottor Filippo Giannini con la tesi

L’engagement degli investitori istituzionali in ambito ESG

e il dottor Pietro Marchesano con la tesi

ESG materiality in the European equity market

Il verbale della riunione può essere consultato QUI.

Ringraziamo i laureati che hanno partecipato alla seconda edizione del concorso e ci complimentiamo con tutti per la qualità dei lavori presentati.

 

 

Corso di educazione finanziaria e allo sviluppo di impresa – PROVINCIA DI GROSSETO- aperte le iscrizioni

  |   By  |  0 Comments

Fondazione Finanza Etica è partner del progetto “Savoir Faire”, cofinanziato dal Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione FAMI 2014-2020 (PROG-2227, OS 2, ON 3, lett. m) – 394.419,04€ – annualità 2018-21, 24 mesi) avente a capofila Anci Toscana.

Nell’ambito del progetto la Fondazione svolge corsi gratuiti di alfabetizzazione finanziaria e attività di accompagnamento allo sviluppo di piani di impresa sociale, della durata di 40 ore ciascuno da realizzare in ogni provincia della Toscana.

È aperto il bando per partecipare alla edizione del corso sul territorio della provincia di Grosseto.

Il bando scade il 6 dicembre 2019.

A chi è rivolto

Cerchiamo cittadini di Paesi terzi regolarmente soggiornanti sul territorio toscano, compresi i titolari di protezione internazionale, sussidiaria e umanitaria che siano interessati all’acquisizione di competenze finanziarie e allo sviluppo di capacità imprenditoriale.

Il corso

Le lezioni, condotte secondo metodologie di apprendimento aperte e finalizzate a coinvolgere in maniera quanto più attiva tutti i partecipanti, permetteranno di:

  • Conoscere concetti fondamentali della finanza (cosa sono i soldi, cosa sono il risparmio e l’indebitamento)
  • Informarsi sui diritti fondamentali dei migranti in condizione di pari opportunità (casa, lavoro, salute, istruzione, libertà di circolazione)
  • Imparare ad elaborare un bilancio personale e familiare
  • Conoscere le modalità di finanziamento per l’ avvio e il funzionamento di un’impresa
  • Sviluppare un’idea imprenditoriale di successo

La partecipazione al corso è completamente gratuita. Le lezioni e il materiale didattico sono in italiano, per cui è richiesto un livello adeguato di conoscenza e padronanza della lingua in forma scritta e orale.

Le lezioni durano mediamente 3 ore e si svolgono ogni venerdì mattina (da confermare tramite colloquio con gli iscritti). Sede del corso sono i comitati territoriali Arci della provincia di Grosseto.

Durata

Il corso ha una durata complessiva di 40 ore. Le lezioni dureranno da dicembre 2019 a gennaio 2020.

Documenti

La versione integrale del bando è disponibile qui

Potete scaricare la scheda di iscrizione qui

Come presentare domanda

Per candidarsi è necessario inviare via mail all’indirizzo formazione.fondazione@bancaetica.org o via fax al +39 055 2691148  la scheda di iscrizione debitamente compilata e copia di valido permesso di soggiorno. Il termine per presentare domanda è fissato alle ore 17:00 del 06/12/2019.

Per informazioni sul bando e sulle modalità di partecipazione scrivere a formazione.fondazione@bancaetica.org

oppure telefonare allo 055 2381064 (lunedì, mercoledì e venerdì dalle 15 alle 17)

Banking on Climate: a path to Responsibility and Sustainability

  |   By  |  0 Comments

European University Institute, Florence School of Regulation e Florence School of Banking & Finance insieme a Fondazione Finanza Etica organizzano il seminario dal titolo “Banking on Climate: a path to Responsibility and Sustainability”

L’iscrizione è obbligatoria. Puoi iscriverti >> QUI<<

—————————————————————————————–

Il cambiamento climatico è destinato ad incidere in maniera significativa sui modelli di investimento di capitali e costituisce allo stesso tempo un rischio e un’opportunità per gli investitori e per le istituzioni finanziarie. Si sta sviluppando un quadro di riferimento che orienta le decisioni delle istituzioni finanziarie a conformarsi agli obiettivi a lungo termine in materia di clima e verosimilmente gli investimenti intensivi nel carbone correranno il rischio di essere abbandonati.
In questo contesto, le banche sono chiamate ad essere trasparenti e chiare su come i loro prodotti e servizi producano un valore per i loro clienti e investitori, oltre che per la collettività. I Principles for responsible banking aiutano le banche a calare la loro strategia di business sugli obiettivi che la società si prefigge attraverso gli investimenti ESG.
I principi danno struttura ad un sistema bancario sostenibile e servono al settore per dimostrare come i mercati apportino un contributo positivo alla società. Questi principi potenziano il contributo dell’ambito bancario al perseguimento di obiettivi sociali come espressi dagli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile e dall’Accordo di Parigi sul clima.
I Principles for responsible banking sono stati lanciati pubblicamente in occasione dell’Assemblea generale annuale delle Nazioni Unite, il 23 settembre di questo anno.
Questo seminario mira ad evidenziare i punti di forza e di debolezza dei principi, la loro rispondenza agli obiettivi degli accordi di Parigi e a discutere quale sarà il potenziale impatto sulla transizione ad un’economia a basse emissioni di carbone.

Programma

16.00 – 18.00 Presiede l’incontro – Simone Borghesi | Director FSR Climate, EUI

Modera – Simone Siliani | Director Fondazione Finanza Etica

Relatore  – Simone Dettling | Banking Team Lead, UNEP FI Initiative (via Skype)

Partecipano all’incontro
Marco Morganti | Responsabile Direzione Impact, Intesa San Paolo
Alessandro Messina | Direttore Generale, Banca Etica
Isabella Alloisio | Ricercatore Associato, Florence School of Regulation sul Clima EUI
Fabio Iraldo | Professor Scuola Superiore Sant’Anna Pisa
Kinanya Pijl | Ricercatore, Dipartimento di Legge EUI

Conclusioni
Pierre Schlosser | Coordinatore Scientifico della School of Banking and Finance EUI

FONDAZIONE FINANZA ETICA PARTECIPA ALLA MOBILITAZIONE GLOBALE PER IL CLIMA, VIENI ANCHE TU!

  |   By  |  0 Comments

Venerdì 27 settembre anche i lavoratori e le lavoratrici del Gruppo Banca Etica scenderanno in piazza per unirsi alla mobilitazione globale indetta dal movimento #FridaysForFuture per dire a gran voce che l’unico futuro possibile è quello che passa per il rispetto del pianeta.

Quel giorno gli uffici di Fondazione Finanza Etica e Valori.it, oltre a quelli di Etica Sgr e alle filiali di Banca Etica, saranno dunque chiusi per permettere ai lavoratori e alle lavoratrici di unirsi agli studenti e a tutte le persone che manifestano per chiedere la fine dell’era dei combustibili fossili, e di intraprendere azioni urgenti per scongiurare il collasso climatico.

Quando è nata Banca Etica, più di 20 anni fa, erano in pochi a credere che l’unico futuro possibile fosse quello sostenibile.

Per questo, da subito, la Banca ha escluso dai suoi finanziamenti settori rischiosi per il clima (come il carbone e il petrolio) e per l’ambiente in generale (come il nucleare) o per la collettività (gli armamenti e il gioco d’azzardo).

Da subito ha investito invece in tante aziende, grandi e piccole, che guardano al futuro e sviluppano attività innovative nel campo delle energie da fonti rinnovabili, della riduzione della CO2, dei materiali alternativi alle plastiche, della bioedilizia, etc.

Un tempo questi erano argomenti poco comuni, oggi invece questa sensibilità si sta finalmente diffondendo.

Se questo è successo molto lo dobbiamo al movimento di giovani e giovanissimi che ha imposto l’urgenza di una svolta radicale nelle agende delle istituzioni e nell’attenzione dell’opinione pubblica.

La crisi climatica è un’emergenza: lo sanno bene le persone sempre più numerose che scelgono la finanza etica perché rifiutano di affidare i propri risparmi e investimenti a chi li utilizza per finanziare imprese che stanno distruggendo il pianeta.

Unisciti anche tu alle manifestazioni in tutta Italia.

 

Foto di Luca Gallo

Nuovo report Campagna Abiti Puliti – azioni settembre

  |   By  |  0 Comments

 

 

Ali Enterprises: dopo 7 anni ancora fabbriche insicure

 

La Campagna Abiti Puliti, nel giorno del 7° anniversario dell’incendio alla fabbrica tessile Ali Enterprises, lancia un report sulla situazione delle fabbriche in Pakistan e degli accordi sulla bonifica e messa in sicurezza del sistema industriale tessile del Paese. Purtroppo il rapporto non ci dà buone notizie: tutte le iniziative avviate dal 2012 in Pakistan volte a migliorare la sicurezza sul lavoro siano in realtà caratterizzate da scarsa trasparenza. E, cosa più importante, nessuna di esse sia stata sviluppata coinvolgendo i sindacati e le altre organizzazioni per i diritti dei lavoratori pakistane. La rappresentanza dei lavoratori è stata esclusa non solo nella fase di progettazione ma anche in quella di implementazione e nella governance.

QUI potete leggere il report completo (in inglese)

 

Inoltre, il 13 settembre, aprirà a Milano il primo negozio Uniqlo a Milano.La Clean Clothes Campaign sta seguendo una vertenza di una fabbrica indonesiana chiusa all’improvviso dopo che Uniqlo ha ritirato le sue commesse 4 anni fa lasciando senza lavoro e stipendio molti lavoratori e lavoratrici. Qui alcune info: https://cleanclothes.org/campaigns/jaba-garmindo.

Corso di educazione finanziaria e allo sviluppo di impresa – aperte le iscrizioni per FIRENZE E PROVINCIA – PROROGATA LA SCADENZA AL 17/09

  |   By  |  0 Comments

Fondazione Finanza Etica è partner del progetto “Savoir Faire”, cofinanziato dal Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione FAMI 2014-2020 (PROG-2227, OS 2, ON 3, lett. m) – 394.419,04€ – annualità 2018-21, 24 mesi) avente a capofila Anci Toscana.

Nell’ambito del progetto la Fondazione svolge corsi gratuiti di alfabetizzazione finanziaria e attività di accompagnamento allo sviluppo di piani di impresa sociale, della durata di 40 ore ciascuno da realizzare in ogni provincia della Toscana.

È aperto il bando per partecipare alla seconda edizione del corso a Firenze.

Il bando scade il 17 settembre 2019.

A chi è rivolto

Cerchiamo cittadini di Paesi terzi regolarmente soggiornanti sul territorio toscano, compresi i titolari di protezione internazionale, sussidiaria e umanitaria che siano interessati all’acquisizione di competenze finanziarie e allo sviluppo di capacità imprenditoriale.

Il corso

Le lezioni, condotte secondo metodologie di apprendimento aperte e finalizzate a coinvolgere in maniera quanto più attiva tutti i partecipanti, permetteranno di:

  • Conoscere concetti fondamentali della finanza (cosa sono i soldi, cosa sono il risparmio e l’indebitamento)
  • Informarsi sui diritti fondamentali dei migranti in condizione di pari opportunità (casa, lavoro, salute, istruzione, libertà di circolazione)
  • Imparare ad elaborare un bilancio personale e familiare
  • Conoscere le modalità di finanziamento per l’ avvio e il funzionamento di un’impresa
  • Sviluppare un’idea imprenditoriale di successo

La partecipazione al corso è completamente gratuita. Le lezioni e il materiale didattico sono in italiano, per cui è richiesto un livello adeguato di conoscenza e padronanza della lingua in forma scritta e orale.

Le giornate e gli orari di svolgimento delle lezioni saranno concordate con coloro che presentano domanda. Sede del corso è il comitato Arci territoriale ubicato in Piazza dei Ciompi 11 a Firenze.

Durata

Il corso ha una durata complessiva di 40 ore. Le lezioni dureranno da settembre a novembre 2019.

Documenti

La versione integrale del bando è disponibile qui

Potete scaricare la scheda di iscrizione qui

Come presentare domanda

Per candidarsi è necessario inviare via mail all’indirizzo formazione.fondazione@bancaetica.org o via fax al +39 055 2691148  la scheda di iscrizione debitamente compilata e copia di valido permesso di soggiorno. Il termine per presentare domanda è fissato alle ore 17:00 del 17/09/2019.

Per informazioni sul bando e sulle modalità di partecipazione scrivere a formazione.fondazione@bancaetica.org

oppure telefonare allo 055 2381064 (lunedì, mercoledì e venerdì dalle 15 alle 17)

Graduatoria Servizio Civile Fondazione Finanza Etica 2019

  |   By  |  0 Comments

 

SERVIZIO CIVILE REGIONALE – TOSCANA

 

Pubblichiamo la graduatoria per il progetto di Servizio Civile – Educarci ad un approccio critico e ad un uso responsabile del denaro. Di seguito la graduatoria relativa al bando di Servizio Civile, in base alla valutazione sull’idoneità dei candidati allo svolgimento dello specifico progetto di servizio civile. La graduatoria è definitiva, fatte salve le verifiche di competenza dell’ufficio regionale per il Servizio Civile.

 

Nome

Cognome

Punteggio

Posto

Idonei selezionati
Vittoria Mamerti 72,25 1
Samuele Degli Innocenti 72 2
Idonei non selezionati
Matteo Mengoni 71 3
Chiara Ricciolini 49 4

Selezione volontari – Servizio Civile Regionale

  |   By  |  0 Comments

Colloqui Servizio Civile Regionale

 

Pubblichiamo qui il calendario delle convocazioni a colloquio dei candidati al progetto “Educarci ad un approccio critico alla finanza e all’uso consapevole del denaro” Servizio Civile Regionale (Toscana) POR FSE 2014/2020.

I colloqui si svolgeranno presso la sede di progetto in Firenze, Via Dei Calzaiuoli 7.

 

Avviso di rettifica e proroga bando di concorso “Elisa Genovese”

  |   By  |  0 Comments

La Fondazione comunica che sono state apportate delle modifiche alle classi di laurea ammesse al bando di concorso per il premio “Elisa Genovese” (qui tutte le info).

Rispetto a quanto previsto dagli originari documenti di gara, possono presentare domanda anche i laureati nella Classe di Laurea Magistrale in Ingegneria Gestionale LM 31. A questi si applicano gli stessi requisiti previsti da bando.

In conseguenza di tali modifiche, il termine per la presentazione delle domande è stato prorogato alle ore 24:00 del 15 luglio 2019.