La finanza etica e sostenibile in Europa

Banche di pace da sempre, le banche etiche rifiutano l’investimento in armi e, dati alla mano, oggi mostrano al settore la via per una finanza resiliente, remunerativa e a prova di greenwashing. Una finanza davvero sostenibile.

Scarica il rapporto

Le banche etiche: resilienti
anche nel primo anno di
pandemia

Anche nel 2020 le banche etiche si sono dimostrate molto più orientate a offrire servizi all’economia reale rispetto alle banche tradizionali. Oltre a essere mediamente più redditizie. Il sistema bancario europeo nel suo complesso si è dimostrato resiliente nel 2020, in netto contrasto con la crisi del 2008. La dinamica dei depositi sembra essere stata influenzata positivamente dalla pandemia, che ha portato a una riduzione dei consumi e a una crescita dei risparmi. È così aumentato il volume dei depositi delle banche. Questa tendenza sembra aver beneficiato molto di più le banche etiche rispetto al sistema bancario europeo nel suo complesso.

Scarica il rapporto

Crediti
Depositi
Patrimonio

In primo piano ’housing’ sociale e ambientale

Michael Diaz
Già Responsabile investimenti e membro del Comitato Esecutivo di ABS (Svizzera).

“I valori sono entrati in tutti processi interni.”

Ugo Biggeri
presidente di Etica Sgr- Gruppo Banca Etica (presidente di Banca Etica fino al 2019) (Italia)

“Neutralità carbonica entro il 2035. L’impatto prima del profitto”

afferma Marcel Proos,
responsabile comunicazione esterna di Triodos Bank (Olanda)

“Misuriamo il nostro impatto con trasparenza e fissiamo obbiettivi precisi.”

dice Jan Köpper,
responsabile sostenibiità di GLS Gemeinschaftsbank (Germaia).

“Siamo quotati in borsa. Sostenibilità e profitto non sono in contrasto”

spiegano Oliver Patzsch,
direttore investor relations e Nadine Bold, responsa- bile sostenibilità di Umweltbank (Germania)

“Costruiamo un arcipelago di finanza etica per sfuggire alla tecnocrazia.”

Le banche etiche:
origini diverse,
obiettivi comuni

Una fotografia della finanza etica europea come si presenta oggi, attraverso interviste ai rappresentanti di sei banche etiche. Gli elementi comuni: divieto di finanziare l’industria degli armamenti, da sempre; riferimento ai valori fondativi; innovazione di processo; misurazione dell’impatto sociale e ambientale di crediti e investimenti e il loro contributo al cambiamento; continua revisione dei processi interni.

Scarica il rapporto

Finanza e clima: le
banche etiche guidano la
rivoluzione copernicana
dei bilanci.

Le banche etiche sono tra le prime banche al mondo a contabilizzare le emissioni indirette di gas serra prodotte dai crediti e dagli investimenti. Un percorso che stanno iniziando a intraprendere anche le banche convenzionali. Anche se il sospetto è che gli uffici marketing preferiscano spingere le banche e la finanza convenzionale verso il greenwashing, più che a rivoluzionare i modelli di business.

Scarica il rapporto

Bilanci e clima

La finanza etica e
la tassonomia
sociale

Alcuni anni fa, il mondo della finanza etica ha accolto con molto favore l’avvio del percorso sulla finanza sostenibile dell’UE. Nello stesso momento da subito abbiamo insistito sugli evidenti limiti dell’approccio europeo. Oggi purtroppo non si tratta più di approcci diversi o di critiche su aspetti specifici da migliorare. L’impostazione seguita dall’UE rischia di svuotare completamente di senso la parola sostenibilità.

Scarica il rapporto

Tassonomia sociale