Il contesto

L’ Alternanza Scuola-Lavoro rappresenta una metodologia didattica che offre agli studenti la possibilità di fare scuola in situazione lavorativa e di “apprendere facendo”, alternando periodi di studio e di pratica.
Una modalità di realizzazione del percorso scolastico progettata e attuata dall’istituzione scolastica e formativa, in collaborazione con le organizzazioni pubbliche e private, profit e no profit, che insieme intervengono per la definizione dei fabbisogni formativi del territorio, la progettazione curriculare, l’erogazione del percorso formativo e la valutazione.
L’Alternanza Scuola-Lavoro basa le proprie fondamenta sulla creazione di una rete tra gli attori interessati, dove le risorse umane e tecniche vengono condivise e arricchiscono tutti i componenti della rete stessa.

Il progetto FUTURO SOCIALE PROSSIMO, e la rete dei soggetti che ne fanno parte, ritiene che avvicinare le giovani generazioni al mercato del lavoro è fondamentale per diminuire il distacco, al momento abissale, tra scuola, università e mondo produttivo.
Ma non basta. Il ruolo educativo della scuola presuppone la formazione di cittadini oltre che di futuri lavoratori. L’impresa sociale, al centro del presente progetto, sposa questa idea di fondo, unendo due mondi generalmente separati: quello della produzione a carattere imprenditoriale e quello
della produzione di beni e servizi di utilità sociale.

L’art. 2 del Dlgs 155/06 individua i settori considerati ad utilità sociale: Istruzione, educazione e formazione, tutela dell’ambiente e dell’ecosistema. valorizzazione del patrimonio culturale, assistenza sociale, sanitaria e socio-sanitaria.

Il progetto si svolge nel territorio di Prato.

 

Il progetto

Abbiamo contribuito alla realizzazione di corsi di formazione rivolti a quasi duemila studenti di una serie di licei di Prato, che hanno incontrato 35 rappresentanti di aziende per più di 900 ore di formazione.