IL PROGETTO

Fondazione Finanza Etica è partner del progetto Savoir Faire, cofinanziato dal Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione FAMI 2014-2020 (PROG-2227, OS 2, ON 3, lett. m) – 394.419,04€ – annualità 2018-21, 24 mesi).

Il partenariato è composto anche da Regione Toscana, Arci Comitato Regionale Toscano, Centro di ricerca interuniversitario su carcere, devianza, marginalità e governo delle migrazioni L’Altro Diritto (Università degli studi di Firenze, Dipartimento di Scienze Giuridiche) e COSPE (Cooperazione per lo Sviluppo dei Paesi Emergenti). Capofila è ANCI Toscana.

Savoir Faire prevede una serie di azioni per promuovere i processi di inclusione economica, finanziaria e sociale dei cittadini di Paesi terzi, sostenendone l’autoimprenditorialità e l’inserimento lavorativo.
Il progetto intende:
1. Accrescere le competenze e la capacità di innovazione degli operatori del sistema pubblico e del privato sociale impegnati in servizi e percorsi di accompagnamento connessi al riconoscimento delle competenze e all’accesso al mercato del lavoro dei cittadini di Paesi terzi attraverso attività di ricerca-azione e scambio e confronto con pratiche e modelli innovativi regionali, nazionali ed europei.

2. Migliorare e sostenere la capacità di azione degli operatori dei servizi al lavoro pubblici e privati presenti in Toscana con approfondimenti sui percorsi di fair recruitment e sulla validazione/certificazione delle competenze dei cittadini dei Paesi terzi anche attraverso il coinvolgimento dei CPI.

3. Studiare e introdurre strumenti innovativi (anche di carattere amministrativo e finanziario) che possano costituire il volano per l’avvio di attività di microimpresa e impresa sociale di cittadini di Paesi terzi con particolare riferimento alla moneta complementare e alla valorizzazione dei beni mobili e immobili nella disponibilità delle amministrazioni locali.

4. Rafforzare le competenze dei migranti in campo economico finanziario al fine di far crescere l’attitudine alla microimprenditorialità e alla cooperazione sociale anche attraverso l’utilizzo di strumenti finanziari innovativi per l’avvio di iniziative di microimpresa.

Le attività di progetto

Formazione base

Corso di formazione per cittadini di Paesi terzi su alfabetizzazione finanziaria, start up di impresa e personal branding organizzato da Fondazione Finanza Etica.

Corso di Prato e Pistoia

SCARICA la Scheda di iscrizione

SCARICA la Locandina dei corsi

SCARICA il Bando del corso di Prato e Pistoia

 

Corso di Firenze

SCARICA la Scheda di iscrizione

SCARICA la Locandina dei corsi

SCARICA il Bando del corso di Prato e Pistoia

 

Affiancamento per definizione di progetti di impresa

Fondazione Finanza Etica realizza attività di affiancamento alla definizione di progetti di impresa di persone di recente provenienza da Paesi non appartenenti alla UE o da figli nati in Italia da persone immigrate.

L’attività consiste in una serie di colloqui (su piattaforma Zoom) della durata di un’ora volte ad approfondire la proposta di progetto di impresa, precedentemente inviata su formulario. L’obiettivo è supportare la persona nella definizione di una proposta di impresa valorizzando conoscenze e competenze, sviluppando e migliorando eventuali debolezze o criticità del progetto, con una valutazione e analisi finale del business plan.
Il servizio è gratuito. Si richiede disponibilità, impegno e una partecipazione attiva da parte dei soggetti che ne fanno richiesta.

Al termine dell’attività di accompagnamento è possibile raggiungere un livello di definizione del progetto di impresa da utilizzare come base di partenza per chiedere finanziamenti e partecipare a bandi.

Cosa fare per partecipare

Inviare la domanda a palmisano.fondazione@bancaetica.org per ricevere la modulistica da compilare e inviare.

La modulistica comprende:

  • Modello per la descrizione del progetto
  • Scheda anagrafica

Con l’invio della documentazione si attiva l’attività di accompagnamento.

Termine dell’attività

31 marzo 2021