Categoria: Notizie

FONDAZIONE FINANZA ETICA PARTECIPA ALLA MOBILITAZIONE GLOBALE PER IL CLIMA, VIENI ANCHE TU!

  |   By  |  0 Comments

Venerdì 27 settembre anche i lavoratori e le lavoratrici del Gruppo Banca Etica scenderanno in piazza per unirsi alla mobilitazione globale indetta dal movimento #FridaysForFuture per dire a gran voce che l’unico futuro possibile è quello che passa per il rispetto del pianeta.

Quel giorno gli uffici di Fondazione Finanza Etica e Valori.it, oltre a quelli di Etica Sgr e alle filiali di Banca Etica, saranno dunque chiusi per permettere ai lavoratori e alle lavoratrici di unirsi agli studenti e a tutte le persone che manifestano per chiedere la fine dell’era dei combustibili fossili, e di intraprendere azioni urgenti per scongiurare il collasso climatico.

Quando è nata Banca Etica, più di 20 anni fa, erano in pochi a credere che l’unico futuro possibile fosse quello sostenibile.

Per questo, da subito, la Banca ha escluso dai suoi finanziamenti settori rischiosi per il clima (come il carbone e il petrolio) e per l’ambiente in generale (come il nucleare) o per la collettività (gli armamenti e il gioco d’azzardo).

Da subito ha investito invece in tante aziende, grandi e piccole, che guardano al futuro e sviluppano attività innovative nel campo delle energie da fonti rinnovabili, della riduzione della CO2, dei materiali alternativi alle plastiche, della bioedilizia, etc.

Un tempo questi erano argomenti poco comuni, oggi invece questa sensibilità si sta finalmente diffondendo.

Se questo è successo molto lo dobbiamo al movimento di giovani e giovanissimi che ha imposto l’urgenza di una svolta radicale nelle agende delle istituzioni e nell’attenzione dell’opinione pubblica.

La crisi climatica è un’emergenza: lo sanno bene le persone sempre più numerose che scelgono la finanza etica perché rifiutano di affidare i propri risparmi e investimenti a chi li utilizza per finanziare imprese che stanno distruggendo il pianeta.

Unisciti anche tu alle manifestazioni in tutta Italia.

 

Foto di Luca Gallo

Corso di educazione finanziaria e allo sviluppo di impresa – aperte le iscrizioni per FIRENZE E PROVINCIA – PROROGATA LA SCADENZA AL 17/09

  |   By  |  0 Comments

Fondazione Finanza Etica è partner del progetto “Savoir Faire”, cofinanziato dal Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione FAMI 2014-2020 (PROG-2227, OS 2, ON 3, lett. m) – 394.419,04€ – annualità 2018-21, 24 mesi) avente a capofila Anci Toscana.

Nell’ambito del progetto la Fondazione svolge corsi gratuiti di alfabetizzazione finanziaria e attività di accompagnamento allo sviluppo di piani di impresa sociale, della durata di 40 ore ciascuno da realizzare in ogni provincia della Toscana.

È aperto il bando per partecipare alla seconda edizione del corso a Firenze.

Il bando scade il 17 settembre 2019.

A chi è rivolto

Cerchiamo cittadini di Paesi terzi regolarmente soggiornanti sul territorio toscano, compresi i titolari di protezione internazionale, sussidiaria e umanitaria che siano interessati all’acquisizione di competenze finanziarie e allo sviluppo di capacità imprenditoriale.

Il corso

Le lezioni, condotte secondo metodologie di apprendimento aperte e finalizzate a coinvolgere in maniera quanto più attiva tutti i partecipanti, permetteranno di:

  • Conoscere concetti fondamentali della finanza (cosa sono i soldi, cosa sono il risparmio e l’indebitamento)
  • Informarsi sui diritti fondamentali dei migranti in condizione di pari opportunità (casa, lavoro, salute, istruzione, libertà di circolazione)
  • Imparare ad elaborare un bilancio personale e familiare
  • Conoscere le modalità di finanziamento per l’ avvio e il funzionamento di un’impresa
  • Sviluppare un’idea imprenditoriale di successo

La partecipazione al corso è completamente gratuita. Le lezioni e il materiale didattico sono in italiano, per cui è richiesto un livello adeguato di conoscenza e padronanza della lingua in forma scritta e orale.

Le giornate e gli orari di svolgimento delle lezioni saranno concordate con coloro che presentano domanda. Sede del corso è il comitato Arci territoriale ubicato in Piazza dei Ciompi 11 a Firenze.

Durata

Il corso ha una durata complessiva di 40 ore. Le lezioni dureranno da settembre a novembre 2019.

Documenti

La versione integrale del bando è disponibile qui

Potete scaricare la scheda di iscrizione qui

Come presentare domanda

Per candidarsi è necessario inviare via mail all’indirizzo formazione.fondazione@bancaetica.org o via fax al +39 055 2691148  la scheda di iscrizione debitamente compilata e copia di valido permesso di soggiorno. Il termine per presentare domanda è fissato alle ore 17:00 del 17/09/2019.

Per informazioni sul bando e sulle modalità di partecipazione scrivere a formazione.fondazione@bancaetica.org

oppure telefonare allo 055 2381064 (lunedì, mercoledì e venerdì dalle 15 alle 17)

Ritorna la terza edizione di NON CON I MIEI SOLDI

  |   By  |  0 Comments

NCMS3

Ritorna la terza edizione della rassegna, tra documentari, film di finzioni, romanzi, grandi metafore e storie prese dall’attualità.

A Firenze, dal 30 agosto al 7 settembre, alla Biblioteca delle Oblate.

A oltre dieci anni dall’inizio della grande crisi finanziaria, è ancora necessario approfondire e capire cause ed effetti dell’evento che ha provocato crolli delle Borse di tutto il mondo, crisi bancarie, disoccupazione, disuguaglianze e povertà nel mondo.

Saggi, esperti, ma anche la letteratura e Il cinema hanno raccontato e indagato, nel corso degli anni, queste vicende con grande efficacia.

Ogni sera, alle ore 20.30, incontro su un libro e/o saggio con autori ed esperti del settore, a seguire, proiezione di un lungometraggio, film di finzione o docufilm, per raccontare e spiegare la finanza e le sue contraddizioni. 

Tutti i film in rassegna saranno introdotti da Vittorio Iervese, presidente del Festival dei Popoli.

 

Il programma

venerdì 30 agosto

Paradisi fiscali

Dibattito con Misha Maslennikov, policy advisor di Oxfam Italia.

A seguire

Panama Papers

Alex Winter | USA | 2018 | 96′

 

sabato 31 agosto

Il clima è (già cambiato). 9 buone notizie sul cambiamento climatico.

alla presenza dell’autore, Stefano Caserini, con Giorgio Ricchiuti, Università degli Studi di Firenze.

A seguire

Il sale della terra

Wim Wenders | Brasile Italia Francia | 2014 | 100min

 

giovedì 5 settembre

Diritti umani

Incontro con Cecilia Strada (Mediterranea), intervistata da Rosy Battaglia, giornalista di Valori.it, esperta di giornalismo civico.

A seguire

Eldorado

Markus Imhoof |Svizzera, Germania | 2018 | 92′

 

sabato 7 settembre

La guerra di tutti e La tua patria è il mondo intero

alla presenza degli autori, Raffaele Alberto Ventura e Lorenzo Marsili. Modera Simone Siliani

A seguire

Le ultime cose

Irene Dioniso | Italia, Francia, Svizzera | 2016 | 85′

 

Fuori rassegna a Cango

Cantieri Goldonetta, via Santa Maria 23/25

venerdì 6 settembre | h 20:30

Nuotare con gli squali. Il mio viaggio nel mondo dei banchieri

alla presenza dell’autore, Joris Luyendijk, Mauro Meggiolaro (Fondazione Finanza Etica). Introduce Simone Siliani

A seguire

Voices of finance

docu-dance film di Clara Van Gool | Paesi Bassi | 35′

 

 

 

Ingresso gratuito fino a esaurimento posti. 

Informazioni e prenotazioni setti.fondazione@bancaetica.org e 055 2381064.

 

Graduatoria Servizio Civile Fondazione Finanza Etica 2019

  |   By  |  0 Comments

 

SERVIZIO CIVILE REGIONALE – TOSCANA

 

Pubblichiamo la graduatoria per il progetto di Servizio Civile – Educarci ad un approccio critico e ad un uso responsabile del denaro. Di seguito la graduatoria relativa al bando di Servizio Civile, in base alla valutazione sull’idoneità dei candidati allo svolgimento dello specifico progetto di servizio civile. La graduatoria è definitiva, fatte salve le verifiche di competenza dell’ufficio regionale per il Servizio Civile.

 

Nome

Cognome

Punteggio

Posto

Idonei selezionati
Vittoria Mamerti 72,25 1
Samuele Degli Innocenti 72 2
Idonei non selezionati
Matteo Mengoni 71 3
Chiara Ricciolini 49 4

Selezione volontari – Servizio Civile Regionale

  |   By  |  0 Comments

Colloqui Servizio Civile Regionale

 

Pubblichiamo qui il calendario delle convocazioni a colloquio dei candidati al progetto “Educarci ad un approccio critico alla finanza e all’uso consapevole del denaro” Servizio Civile Regionale (Toscana) POR FSE 2014/2020.

I colloqui si svolgeranno presso la sede di progetto in Firenze, Via Dei Calzaiuoli 7.

 

Avviso di rettifica e proroga bando di concorso “Elisa Genovese”

  |   By  |  0 Comments

La Fondazione comunica che sono state apportate delle modifiche alle classi di laurea ammesse al bando di concorso per il premio “Elisa Genovese” (qui tutte le info).

Rispetto a quanto previsto dagli originari documenti di gara, possono presentare domanda anche i laureati nella Classe di Laurea Magistrale in Ingegneria Gestionale LM 31. A questi si applicano gli stessi requisiti previsti da bando.

In conseguenza di tali modifiche, il termine per la presentazione delle domande è stato prorogato alle ore 24:00 del 15 luglio 2019.

Il Forum di Davos 2010: sfilata di banchieri o piattaforma anti-crisi?

  |   By  |  0 Comments

a cura di Mauro Meggiolaro

“Ricostruire l’economia su principi solidi”. È questo il titolo del comunicato stampa che, il 31 gennaio, ha accompagnato la chiusura del 40° World Economic Forum di Davos.
I partecipanti hanno riconosciuto che «la ripresa globale è fragile» e che «è arrivato il momento di ripensare ai valori ora che il mondo sta tornando alla prosperità economica: tutti i paesi dovrebbero trovare nuove vie per lo sviluppo sostenibile e la creazione di posti di lavoro».
La crisi economica e ambientale «è globale, perché tutti i paesi sono interdipendenti», ha sottolineato Josef Ackermann, amministratore delegato di Deutsche Bank, mentre Lawrence Summers, direttore dell’US National Economic Council presso la Casa Bianca, ha aggiunto che siamo di fronte a una «ripresa statistica, ma a una recessione umana». Il comunicato finale ha indicato come “azioni concrete” di Davos una serie di iniziative di beneficenza lanciate in grande stile, approfittando della vetrina internazionale offerta dal Forum. Il fondatore di Microsoft Bill Gates ha annunciato che la sua fondazione (Bill and Melinda Gates Foundation), ha messo a disposizione 10 miliardi di dollari per vaccinare più di 8 milioni di bambini nei prossimi dieci anni, mentre l’ex-presidente USA Bill Clinton ha lanciato un’iniziativa congiunta che coinvolgerà il World Economic Forum, la Clinton Global Initiative e le Nazioni Unite in un’operazione di sostegno alla ricostruzione di Haiti.
Tra i leader politici che ne hanno approfittato per riportare l’attenzione sulla crisi, si segnalano il primo ministro canadese Stephen Harper e i presidenti di Corea del Sud, Messico e Francia, che hanno presentato i propri programmi per «prevenire future crisi e promuovere la sostenibilità e una crescita basata sui principi».

Nuove regole in primavera?

Nel corso della sessione del 30 gennaio dedicata all’agenda legislativa USA, alcuni deputati e senatori del Congresso degli Stati Uniti hanno annunciato che l’amministrazione Obama sarebbe pronta ad approvare nuove leggi, molto stringenti, per regolare i mercati finanziari entro la primavera del 2010. Più improbabile sembra invece l’introduzione di un tetto alle emissioni di Co2 negli Stati Uniti, anche se ci si attende un “pacchetto clima” entro la fine dell’anno.
Le proposte di riforma della finanza presentate a Davos si sono tuttavia fermate alla superficie. I proclami del presidente francese Sarkozy e del presidente della Banca Centrale Europea Trichet non si sono spinti oltre le dichiarazioni di rito. Sarkozy si è augurato «un’economia al servizio dell’uomo», senza però spiegare come sarà riattivato il credito alle imprese, mentre Trichet ha chiesto «regole migliori, e non un maggior numero di regole», anche se non ha spiegato in cosa consisteranno le nuove regole, né chi le stia preparando o a che punto sia il dibattito in Europa, Usa e Asia.

Il 27 gennaio, all’inizio del Forum, è stato dato ampio spazio a un panel di economisti e banchieri che hanno criticato le autorità di regolamentazione dei mercati, perché si starebbero concentrando su «problemi periferici, come i bonus dei banchieri», invece di «occuparsi di temi importanti come la trasparenza e la gestione dei rischi». «Siamo in pericolo perché si stanno attaccando i problemi più visibili, invece che iniziare a fare ciò che è necessario», ha dichiarato il prof. Raghuram G. Rajan dell’Università di Chicago. Altri esperti hanno parlato dei rischi che potrebbe comportare «un’eccessiva regolamentazione», mentre il prof. Nouriel Roubini ha indicato che «la strada percorsa dall’amministrazione Obama è corretta e si dimostrerà efficace: le banche che sono “troppo grandi per fallire” dovrebbero essere smembrate». Le proposte di Obama, comunicate il 21 gennaio scorso, includono anche limiti agli investimenti da parte delle banche in fondi hedge o in private-equity altamente speculativi.

Bill Gates: l’Italia è avara con i poveri

Poco prima di partire per Davos, Bill Gates ha pubblicato la lettera annuale della Bill and Melinda Gates Foundation, un documento di 18 pagine che analizza la situazione dei paesi poveri, focalizzando l’attenzione sulla mortalità infantile, le epidemie, l’educazione e l’agricoltura. Nella lettera non sono mancate le critiche all’Italia che, nel 2009, è stato il paese che ha destinato meno aiuti, in proporzione al PIL, ai paesi poveri. Nel 2008 l’Italia ha donato lo 0,21% del PIL, classificandosi al quartultimo posto, prima di Grecia, Giappone e Stati Uniti. Ma le statistiche 2009, che saranno pubblicate nella primavera del 2010, «terranno conto dei drastici tagli decisi dal governo Berlusconi». L’Italia è l’unico paese della Comunità internazionale ad avere cancellato aiuti allo sviluppo nel 2009. Da sempre la percentuale italiana di aiuti allo sviluppo (sul PIL) si colloca sotto la media dei paesi industrializzati (0,45%) ed è molto lontana dall’obiettivo dello 0,7% fissato dalle Nazioni Unite negli anni settanta. Obiettivo che, per ora, hanno raggiunto solo Svezia, Norvegia, Danimarca, Olanda e Lussemburgo.
Per scaricare la lettera di Bill Gates clicca qui.

“Social innovation for a better World in our time”

  |   By  |  0 Comments

La Fondazione interviene il giorno 8 ottobre alla conferenza “Social Innovation for a Better World in Our Time” organizzata dalla Fondazione Mondo Digitale in partnership con Aiccon. All’incontro partecipa, per la Fondazione Culturale Responsabilità Etica, Andrea Baranes con un intervento sulle attività di Azionariato Critico.

Galleria Fotografica | Audio degli interventi | Presentazioni 

Ancora un appuntamento con

  |   By  |  0 Comments

Festival Creatività 2009

ZOES.it sarà presente al Festival della Creatività 2009, l’appuntamento promosso dalla Fondazione Sistema Toscana che si tiene presso la Fortezza da Basso di Firenze dal 15 al 18 ottobre.

Vieni a trovarci allo stand, all’ingresso del Padiglione Spadolini, con tante iniziative interessanti e la possibilità di incontrare staff e abitanti della Zona Equosostenibile!

 

[Foto di Pietro & Silvia]